Benvenuto,

Benvenuto nel blog qui trovi

Cucina vegan, Yoga, Rimedi naturali, Autoproduzione, Stile vegan, Impressioni di lettura, Mandàla per l'anima, Animali si nasce, Caro amico ti scrivo

Da questo blog puoi prelevare tutto quello che ti piace, se pubblichi, per correttezza nei confronti delle fonti da cui attingo, ricordati di citare l'autore che trovi in calce ai post. Grazie.


.

mercoledì 1 novembre 2017

Dolci Marroni (dolcetti a forma di castagna)


Ingredienti per circa 20-25 marroni:
200 gr di cioccolato fondente bio ed equo
1 cucchiaino e 1/2 burro di soia bio
3-4 cucchiai latte di soia bio
3 cucchiaini di sciroppo d'agave
200 gr biscotti vegan (io frollini integrali di avena)
100 gr miglio soffiato bio
cacao bio ed equo q.b.
cannella bio ed equa q.b.
1-2 boccioli di rose essiccate bio (ad uso edule) facoltativi
acqua di rose bio (ad uso edule) q.b. facoltativa
acqua per bagnomaria

Attrezzi:
bilancia per alimenti, 2 pentolini di cui uno a bordo alto per fare il bagnomaria, cucchiai e cucchiaini, foglio di alluminio, colino a maglie strette o spargitore, guanti monouso adatti per uso alimentare, vassoio,matterello sacchetto ad uso alimentare capiente e chiudi sacchetto, tazzina da caffè o dima in carta forno a forma di cerchio (diam. 3-3,5 cm) ritagliate uno spicchio per formare un sorriso (sotto l'esempio)
Facilissima

5-10 minuti circa

1 ora e 1/2 compreso frigo

Preparazione:
inserite nel sacchetto i biscotti ed il miglio soffiato chiudete con il chiudi sacchetto e con il matterello frantumate i biscotti e se riuscite anche un po' il miglio (per il miglio non è necessario frantumarlo);
riempite per 1/3 un pentolino con acqua ponete sul fornello a fiamma media e portate a pre-ebollizione, riducete la fiamma a fuoco dolcissimo;
ponete nel pentolino a bordo alto il cioccolato;
inserite il pentolino con il cioccolato nel pentolino con l'acqua calda avendo cura di verificare che l'acqua non venga a contatto con il cioccolato e mescolando fatelo sciogliere;
aggiungete al cioccolato sciolto il burro ed il latte di soia (se gradite potete sostituire parte del latte di soia con l'acqua di rose) e mescolate per ottenere una crema morbida ma consistente;
versate ed incorporate nella crema di cioccolato, poco alla volta, i biscotti frantumati, il miglio soffiato, lo sciroppo d'agave e se gradite qualche petalo di rosa fino ad ottenere un composto piuttosto corposo;
ritirate dal fuoco e lasciate intiepidire qualche minuto;
stendete sul vassoio il foglio di alluminio e cospargetelo con un fine strato di cacao;
indossate i guanti ed aiutandovi con il cucchiaino prelevate un po' di composto e formate delle sferette grandi quanto una noce (circa 3-3,5 cm di diametro) ed adagiatele sul foglio di alluminio;
ponete il vassoio con le sferette in frigo per 5-10 minuti, le sferette si devono consolidare un po' ma essere ancora malleabili (per questo motivo controllate le sferette mentre sono in frigo);
riprendete il vassoio dal frigo (sempre indossando i guanti) modellate le sferette a forma di castagna, riponete nuovamente in frigo per almeno 1 ora;
trascorso il tempo riprendete le castagne dal frigo spolveratele con cacao, coprite la castagna per 3/4 con la tazzina o con la dima lasciando libera solo la base e spolverate quest'ultima con un po' di cannella.
Dolci Marroni pronti da gustare!

Note di redazione: 
il miglio lo potete sostituire con riso od altro cereale soffiato (nel caso del riso frantumatelo un po' sarà più facile da lavorare);
come potrete notare le mie castagne non sono della forma corretta a mio discapito ieri sera il maritino voleva un dolcino così ho fatto le sferette. 
In Piemonte (da cui è originaria la mia famiglia) per la notte tra Tutti i Santi e la commemorazione dei defunti è uso imbandire la tavola cosicché, in questa notte di transizione, i Cari potranno godere ancora dei cibi che hanno amato in vita. 
Penserete cosa centra questa storia con la  ricetta? 
Beh, uno dei cibi preferiti erano i marroni (ho fatto in tempo ancora io a godere di questi deliziosi frutti dei boschi che furono di famiglia) che, grazie alla mia mamma, sono comparsi questa mattina in cucina, da qui l'dea di riprendere le sferette che proprio tonde tonde non erano (ovviamente le mie sferette erano troppo solide per essere modellate e le ho solo spolverate con la cannella) e trasformarle in marroni.

Non buttate il cacao e la cannella rimasti saranno un'ottimo accompagnamento per un buon bicchiere di latte vegetale (es. latte di mandorle) e per delle sfiziose crema budwig e porridge d'avena

I Post Recenti

I Primi Post